Io Resto in Cucina Ricette della Domenica: Ravioli Ricotta Spinaci ed Arancia

Io Resto in Cucina Ricette della Domenica: Ravioli Ricotta Spinaci ed Arancia

Io Resto in Cucina ricette della domenica: Ravioli ricotta spinaci ed arancia.
Quando ci siamo chieste come poter unire le nostre due maniere di amare la cucina, per poter fare qualcosa che fosse di aiuto in questo momento così difficile, abbiamo pensato ad una proposta per il pranzo domenicale.

Il pranzo della domenica in genere è un pranzo a cui si dedica più tempo di preparazione ed anche se in questa quarantena i giorni si somigliano tutti, ci sembra un modo per continuare a mantenere delle abitudini legate ai momenti più sereni come i pranzi dei giorni di festa.

Nonostante la quarantena, chi lavora da casa o ha dei cari da accudire non è scontato che riesca a trovare tempo per cucinare con calma durante la settimana ed inoltre molte persone in questo momento stanno riversando la loro emotività o la noia nel cibo. Queste ricette vi saranno di aiuto perché sono buone e sane, pensate perchè possiate cucinarle con calma e divertendovi, ma soprattutto ricordando che la cura del corpo in un momento come questo è importante.
Se in casa ci sono dei bambini potrete coinvolgerli sia nella preparazione della pasta che della farcia.

Da un punto di vista nutrizionale:
E’ è una ricetta adatta a tutti (a parte eventuali allergie o intolleranze individuali) ma in particolare agli organismi in crescita, alle donne in menopausa, agli anziani , si tratta di un pasto completo perché fornisce carboidrati integrali e non, proteine delle uova, del formaggio: la ricotta fornirà calcio, gli spinaci forniranno Sali minerali e ferro.

Attenzione però alle quantità! Non eccedete perché in questi giorni la possibilità di movimento è limitata quindi anche il fabbisogno energetico, le quantità nel piatto devono adeguarsi al fatto che ci muoviamo molto meno.
In associazione ai ravioli completate il pasto con una insalata di finocchio, arancia e olive e la sera a cena fate un pasto leggero (consiglio valido in generale per mantenersi in forma durante questo periodo di quarantena).

Ingredienti:

Per la pasta (dosi per 4 persone):
100 g di semola rimacinata
100 g di farina integrale
2 uova

Per la farcia:
200 g di ricotta di pecora
200 g di spinaci
1 bustina di zafferano
1 scorza di arancia grattugiata
q.b. sale

Per il condimento:
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
400 g di pelati
sale q.b.
foglie di basilico q.b.
pecorino grattugiato q.b.
scaglie di ricotta mustia (o qualsiasi formaggio meglio se affumicato) q.b.
olio evo q.b.

Procedimento:

Iniziate con il preparare il sugo facendo un soffritto in olio evo con la cipolla, la carota e il sedano. Aggiungete i pelati e lasciate cuocere una ventina di minuti.
A cottura ultimata aggiustate di sale ed aggiungete qualche foglia di basilico per insaporire. Spegnete e tenete da parte. Preparate la pasta amalgamando in una planetaria (o a mano) la farina, la semola e le uova.
Fate un impasto liscio ed omogeneo, coprite con pellicola e mettete a riposare almeno 20 minuti.

Dedicatevi alla preparazione della farcia: sbollentate gli spinaci, scolateli, strizzateli e passateli in padella per asciugarli.
Infine passateli al mixer o frullatore. In una ciotola amalgamate la ricotta con tutti gli altri ingredienti, spinaci compresi. Mettete la farcia in frigo per mezz’ora.
Riprendete la pasta, stendetela con il mattarello il più finemente possibile aiutandovi con della farina sul fondo e sulla superficie della pasta.
Con una coppapasta rotondo (o della forma che preferite. Potete usare anche un coltello e un righello per farli quadrati. O il bordo di una tazza o di un bicchiere. O anche delle formine per i biscotti) ricavate tanti dischetti.

Spennellate con dell’acqua o direttamente aiutandovi con uno spruzzino la superficie della metà dei dischi. Al centro di questi, porre un cucchiaino di farcia.
Prendere un disco asciutto e poggiarlo sopra quello con la farcia, facendolo aderire attorno alla farcia e sui bordi. Rifinire ulteriormente con il coppapasta per dare una forma regolare.
Poggiare i ravioli così preparati su un vassoio spolverato con della semola.
Cuocete in acqua salata per qualche minuto e farcite con il sugo, pecorino, scaglie di ricotta mustia e qualche riccioli di scorza di arancia.

Buon appetito e buona domenica!

 

La corretta alimentazione ci mette in contatto con la bellezza del vivere 🌸
Dott.ssa Elena Cocchiara
📞 3711139083

💻 nutrizionistacocchiara.it

📧 Mail elena.cocchiara.nutrizionista@gmail.com

👩 elena.cocchiara.nutrizionista

Condividi:

Altre Ricette: Primi Piatti

Pizzoccheri al Pesto di Rucola Selvatica

Pizzoccheri al Pesto di Rucola Selvatica

I Pizzoccheri con pesto di rucola selvatica sono un primo piatto che ci permette di portare in tavola la pasta di grano saraceno, una ottima scelta da un punto...

Leggi
Polenta e Funghi Trifolati

Polenta e Funghi Trifolati

La polenta di farina di mais è una fonte di carboidrati ed anche di vitamine, fibra e sali minerali. La variante con aggiunta di farina di grano saraceno, la...

Leggi
Pizzoccheri con crema di Zucca e Salvia

Pizzoccheri con crema di Zucca e Salvia

I Pizzoccheri con crema di zucca e salvia sono un primo piatto che ci permette di portare in tavola la pasta di grano saraceno, una ottima scelta da un...

Leggi