Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile e all'improvviso vi ritroverete a fare l'impossibile. (S. Francesco)

Chi Sono

Dott.ssa Elena Cocchiara

Dott.ssa Elena Cocchiara

Mi chiamo Elena Cocchiara, sono nata e cresciuta a Cagliari dove ho conseguito la laurea in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Cagliari e successivamente la specializzazione quadriennale in Genetica Medica presso la medesima Università.

Vivo a Roma con mio marito e i miei due figli. Mi sono occupata per diversi anni di malattie rare e sono da sempre appassionata di nutrizione e sana alimentazione. Ho approfondito le conoscenze derivanti dagli studi universitari con un Master biennale in Bioterapia Nutrizionale.

Esercito a Roma la professione di Biologa Nutrizionista: la libera professione è stata per me una precisa scelta di cui ogni giorno sono felice e fiera.

Mi occupo in particolare di consulenze nutrizionali volte alla educazione alimentare per tutte le fasce di età.

Avendo una formazione da biologa specializzata in genetica so molto bene quanto sia importante personalizzare il piano nutrizionale che elaboro sulla base dell’età, del gusto, delle abitudini e delle eventuali patologie della singola persona.

Svolgo il mio lavoro con grande passione e con la convinzione che nutrirsi sia in primis un atto di cura e amore verso noi stessi.

Organizzo i corsi pratici di cucina “In Cucina con la Nutrizionista” per promuovere la consapevolezza nel percorso nutrizionale: nella sezione eventi ci sono quelli finora organizzati e guardando le foto si può provare a respirare l’atmosfera gioiosa che li caratterizza!

Organizzo gli appuntamenti di “In Cucina con la Nutrizionista” come veri e propri corsi di nutrizione pratica: c’è una parte di teoria e molta pratica ai fornelli infatti si svolgono in una cucina professionale in cui ogni partecipante ha una postazione di lavoro ai fornelli, perciò si cucina sul serio!
Durano circa 4 ore e terminano sempre con un momento conviviale tutti insieme intorno ad una tavola.

I corsi di nutrizione pratica “In Cucina con al Nutrizionista” li  ho fortemente sognati e voluti: sono un modo per sperimentare insieme ai fornelli quello che trasmetto nella teoria durante le consulenze nutrizionali e veicolano tutta la mia passione per la cucina gustosa e sana.

Con infinita gioia collaboro attivamente fin dai suoi esordi al  “Villaggio per la Terra”: una grande e meravigliosa manifestazione di sostenibilità ambientale, che si svolge ogni anno a fine aprile a Villa Borghese e dove trovano spazio tantissimi eventi per grandi e piccini in tema di sostenibilità e cura della nostra amata Terra. Nella sezione eventi ci sono le edizioni già svolte e i miei laboratori dal titolo “Storie Giochi e Cibi per chi ama la Terra”. Tengo molto a questo appuntamento ma in generale al tema della sostenibilità ambientale, come biologa che ama per definizione la terra e la vita, ma anche come abitante del pianeta che ne vuole promuovere la tutela.

Organizzo seminari ed eventi e mi tengo costantemente aggiornata sui vari temi che riguardano la nutrizione seguendo convegni e corsi per un continuo aggiornamento nell’ambito del mio lavoro di nutrizionista.

Svolgo ogni giorno il mio lavoro di nutrizionista con la ferma convinzione che il mero calcolo calorico non basti: la sana nutrizione deve essere un percorso di crescita nella consapevolezza che il cibo sano è anche cibo gustoso e buono, ma soprattutto che nutrirsi in modo sano e consapevole sia sempre la strada giusta verso il benessere nostro e del pianeta!

La Visita

La visita nutrizionale completa dura circa un’ora e comprende:

Prima fase di anamnesi

Prima fase di anamnesi: si prenderà nota di eventuali stati patologici, presenti e passati, già diagnosticati dal medico curante. Si prenderà nota degli esami del sangue, di eventuali terapie farmacologiche in corso, o dell'uso di integratori di vario genere. Si analizzeranno inoltre tutti gli stati fisiologici ( digestione, alvo, ciclo mestruale etc) e lo stile di vita generale del paziente.

Seconda fase dedicata al diario alimentare: si analizzeranno le abitudini alimentari correnti e si approfondiranno le esigenze legate allo stile di vita, in modo da poter stilare una dieta il più possibile conforme e compatibile allo stile di vita del paziente (studio, lavoro, casa). Il piano nutrizionale dovrà rispondere ad un criteriodi fattibilità poiché ha maggior probabilità di successo se compatibile e rispettoso dei ritmi e delle esigenze della persona stessa, al tempo stesso si dovranno correggere le eventuali abitudini errate.

Seconda fase dedicata al diario alimentare
Seconda fase dedicata al diario alimentare

Seconda fase dedicata al diario alimentare: si analizzeranno le abitudini alimentari correnti e si approfondiranno le esigenze legate allo stile di vita, in modo da poter stilare una dieta il più possibile conforme e compatibile allo stile di vita del paziente (studio, lavoro, casa). Il piano nutrizionale dovrà rispondere ad un criteriodi fattibilità poiché ha maggior probabilità di successo se compatibile e rispettoso dei ritmi e delle esigenze della persona stessa, al tempo stesso si dovranno correggere le eventuali abitudini errate.

Terza fase di misurazione del peso

Terza fase di misurazione del peso, rilevazione delle misure antropometriche, calcolo dell’indice di massa corporea (BMI) ed analisi della composizione corporea mediante utilizzo dell’impedenziometro (per determinare la percentuale di massa grassa, massa magra, livello di idratazione) Se le condizioni fisopatologiche lo richiedono il paziente verrà seguito avvalendosi dell’utilizzo a casa dello stick urinario, in tale caso la prima valutazione viene spiegata dettagliatamente in sede di visita presso lo studio. Il piano nutrizionale verrà inviato e spiegato dopo 3-4 giorni circa dalla prima visita, tempo necessario ad una elaborazione personalizzata e specifica.

Il controllo avviene generalmente dopo 30 giorni dall’inizio del piano nutrizionale ma questo dato può variare, è in tutti i casi di fondamentale importanza poichè permette di valutare i progressi fatti, i possibili ostacoli del percorso, le eventuali modifiche, la valutazione di miglioramenti e criticità. E’ un momento prezioso per porre domande e chiarire aspetti anche più generali che non sono stati affrontati in sede di prima visita, un tempo dedicato anche ad eventuali argomenti che il paziente vuole approfondire o comprendere meglio in tema di nutrizione.

Il controllo avviene generalmente dopo 30 giorni
Il controllo avviene generalmente dopo 30 giorni

Il controllo avviene generalmente dopo 30 giorni dall’inizio del piano nutrizionale ma questo dato può variare, è in tutti i casi di fondamentale importanza poichè permette di valutare i progressi fatti, i possibili ostacoli del percorso, le eventuali modifiche, la valutazione di miglioramenti e criticità. E’ un momento prezioso per porre domande e chiarire aspetti anche più generali che non sono stati affrontati in sede di prima visita, un tempo dedicato anche ad eventuali argomenti che il paziente vuole approfondire o comprendere meglio in tema di nutrizione.